Il tuo carrello

FILOSOFIA DELL'AMICIZIA. LINGUAGGIO, INDIVIDUAZIONE, POTERE

di Bertollini Adriano

Casa editrice: DeriveApprodi

Disponibilità: In-stock

  • TRADUTTORE:
  • COLLANA: Forme di vita
  • ANNO EDIZIONE: 2021
  • IN COMMERCIO DAL: 04/11/2021
  • PAGINE: 160
  • SEZIONE: FILOSOFIA E DISCIPLINE CONNESSE
  • DETTAGLIO: Storia della filosofia occidentale
  • EAN: 9788865484005
  • LISTINO: 17,00 €
Quantità

ISBN: 9788865484005

Categorie: | SAGGISTICA

Tags

Filosofia dell'amicizia. Linguaggio, individuazione, piacere

Cosa rende così peculiare quel rapporto che chiamiamo «amicizia»? Rispondere a questa domanda significa comprendere il carattere politico della nostra forma di vita. Il testo è un dialogo con la tradizione filosofica occidentale e soprattutto con il luogo teorico tutt'ora più ricco su questo tema: il pensiero di Aristotele. L'intuizione aristotelica secondo cui l'amico è un «altro se stesso» rappresenta, infatti, lo strumento con il quale perlustrare un territorio visto di sfuggita dalla filosofia, che ha spesso discusso dell'amicizia solo per cenni e con toni mistico-sentimentali. L'amicizia non è un sentimento patetico e commosso, quanto una delle forme principali con cui ciascuno di noi può costruire il modo, unico e irripetibile, di essere umano. Il libro elegge l'amicizia a esempio principe dell'«individuazione»: quella biografia, grandiosa o miserabile poco importa, che ci distingue gli uni dagli altri. L'altro sé amicale non è dunque il sosia con il quale rispecchiarsi per trovare conferma dei propri vizi o delle proprie virtù. È, invece, la sponda linguistica con la quale confliggere o nella quale trovare rifugio.