Il tuo carrello

NEL LABIRINTO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE. LA REPUBBLICA SENZA DEMOCRAZIA DEL DIRETTORIO

di Belissa Marc; Bosc Yannick

Casa editrice: DeriveApprodi

Disponibilità: In-stock

  • TRADUTTORE:
  • COLLANA: Humanities
  • ANNO EDIZIONE: 2021
  • IN COMMERCIO DAL: 18/11/2021
  • PAGINE: 224
  • SEZIONE: GEOGRAFIA E STORIA
  • DETTAGLIO: Rivoluzione francese
  • EAN: 9788865484012
  • LISTINO: 18,00 €
Quantità

ISBN: 9788865484012

Categorie:

Tags

Nel labirinto della rivoluzione francese. La Repubblica senza democrazia del Direttorio

Il Direttorio è un momento preciso della Rivoluzione francese. Un periodo che comincia nel 1795, sulla spinta della liquidazione del Governo di Salute Pubblica, il regime del Terrore di Robespierre, e si conclude con il colpo di stato del 18 brumaio di Napoleone nel 1799. È un regime politico votato allo smantellamento sistematico della proposta politica dei rivoluzionari, fondata sull'eguaglianza sociale come reciprocità di libertà e la democrazia attiva all'interno della quale il popolo – che controlla e revoca i propri rappresentanti – discute e agisce lo spazio pubblico, resistendo con l'insurrezione all'oppressione. Alle istanze democratiche della rivoluzione il regime del Direttorio oppone il diritto di proprietà, il rifiuto dell'eguaglianza dei diritti politici per tutti i cittadini e l'esclusiva di governo per ceto sociale. Un governo di classe che liquida i diritti sociali, per imporre nuovi doveri e che senza popolo verrà stritolato nell'unico vero potere alternativo: i soldati di Bonaparte. Riflettere oggi sui vicoli ciechi della più importante avventura politica della modernità significa poter pensare in profondità la nostra stessa democrazia.