Il tuo carrello

La Fiera di Francoforte si farà (soprattutto) on line

dal 14 al 18 nessun espositore in fiera. Eventi on line e in città

Per la compravendita dei diritti è stata istituita una piattaforma valida dal 1° ottobre all'estate 2021. Ma Buchmesse continua.

La Fiera di Francoforte si farà (soprattutto) on line

La Buchmesse è la più importante manifestazione editoriale del mondo. Ma l’emergenza sanitaria scatenata dal nuovo Coronavirus ha imposto scelte radicali anche ai vertiti dell’istituzione tedesca. Nonostante le voci che mormoravano di una possibile edizione “in presenza” dal 14 a 18 ottobre l’evento si svolgerà senza espositori. Gli incontri si terranno on line e in città, dal momento che la situazione sanitaria in Germania e nel resto d’Europa non è ancora del tutto serena.

Il presidente della Buchmesse, Juergen Boos, ha rilasciato un’intervista in cui ha dichiarato che la decisione è stata presa recentemente, quando sono state confermate le nuove restrizioni, impendendo il normale svolgimento di viaggi e spostamenti. Erano attesi a Francoforte circa 40 Paesi diversi, per un totale di 800 espositori. HarperCollins, Macmillan, Simon & Schuster, Hachette Livre e Penguin Random House, conosciuti come i Big Five, avevano informato della loro rinuncia alla presenza fisica lasciando intuire che ci fosse poco spazio per una Fiera di Francoforte come quelle degli anni passati.

L’edizione di quest’anno farà affidamento sulle potenzialità del digitale. Grazie a fondi governativi è stata messa a disposizione una piattaforma, fruibile fino all’estate del 2021, che dal 1° ottobre consente di effettuare la compravendita dei diritti e che ambisce a diventare un pilastro solido e vitale del mondo editoriale.

«I libri sono vivi, il mondo editoriale li sostiene e questo è un messaggio di speranza»

Questo il messaggio del presidente Boos,. Per preservare l'intento forte della Buchmesse durante i giorni della fiera in città ci saranno appuntamenti di ogni genere, che animeranno l’evento gemello Bookfest. Tra gli ospiti internazionali compaiono: Irvine Welsh, John Niven, Karin Slaughter, Don Winslow, Elizabeth Gilbert, Cornelia Funke, Chilly Gonzales, Francesca Melandri.