Il tuo carrello

L’albo delle librerie di qualità: c’è tempo fino al 30 giugno

Un'iniziativa del Ministero della Cultura

Le librerie che ne fanno richiesta potranno entrare a far parte dell'albo per tre anni

L’albo delle librerie di qualità: c’è tempo fino al 30 giugno

La legge sulla promozione del libro e della lettura istituito nel 2020 dal Ministero della Cultura ha previsto un “albo delle librerie di qualità”, fissando i requisiti richiesti. Il marchio viene concesso per legge alle librerie intese come punti vendita e non all’impresa e ha una validità pari a tre anni. La Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore del MiC ha reso ora disponibili i modelli per presentare la richiesta, le librerie hanno tempo fino al 30 giugno per recapitare la domanda mezzo pec all’indirizzo albolibrerie@mailcert.beniculturali.it

L’albo verrà pubblicato in una pagina dedicata all’interno del sito internet istituzionale del Ministero verrà rinnovato annualmente, in seguito all’avviso previsto da parte della Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore. Le domande presentate quest’anno hanno validità fino al 2023.

Quali sono i requisiti?

I punti vendita devono aver svolto da almeno tre anni un’attività economica di vendita di libri corrispondente ad almeno il 60% del fatturato totale dell’esercizio. Per testimoniare il rispetto dei requisiti verrà richiesta un’apposita attestazione redatta da un professionista qualificato, da allegare alla domanda. Ogni esercizio dovrà esporre in libreria un assortimento variegato di titoli dell’editoria italiana, comprese edizioni economiche di opere qualificate e anche titoli di case editrici di minore diffusione.

Il premio è stato pensato per premiare le librerie che svolgono un servizio di qualità, e che ogni giorno si impegnano in molteplici modi per far funzionare il settore al massimo delle proprie possibilità. Realizzazione di eventi culturali, rapporti con il territorio, attenzione al sociale e alle dimensioni urbane di quartiere o di rete nei centri minori, adesione ai patti locali per la lettura, sono tutti fattori di rilievo che giocano un ruolo importante per il rilascio del marchio di qualità.

Sono importanti soprattutto le presentazioni di libri e le manifestazioni che hanno come obiettivo la diffusione della lettura, in particolare nella fascia bambini e ragazzi. Anche le attività nelle scuole, le recensioni di libri on line, la collaborazione con biblioteche e gruppi di lettura sono parte delle caratteristiche che contribuiscono a valorizzare le librerie come librerie di qualità.

Questi requisiti appartengono già da tempo a molte delle librerie indipendenti che in Italia svolgono quotidianamente un lavoro di grande importanza per i territori, veri e propri presidi sociali, non solo di cultura ma anche di salute. Perché la lettura è benessere.